UA-64509850-1

Energie rinnovabili: gli impianti solari termici

idraulico di fiducia
Idraulico lorenteggio
8 marzo 2016
Mostra tutti

Energie rinnovabili: gli impianti solari termici

In un momento storico in cui le tematiche riguardanti l’energia sono molto attuali e in cui non si sa come potremo continuare ad avere fonti di energia sempre disponibili, le tematiche legate alle energie rinnovabili sono sempre interessanti e di grande impatto.
Proprio in quest’ottica negli ultimi anni hanno trovato una diffusione sempre maggiori gli impianti di riscaldamento alternativi, che permettano di rispettare l’ambiente, di risparmiare energia e di  costruire quindi un futuro sempre migliore.
Gli impianti solari termici sono esattamente impianti di questo tipo e, in particolare, permettono di catturare l’energia solare, immagazzinarla e usarla in diversi modi, tra cui per fini di riscaldamento dell’acqua corrente, in sostituzione delle caldaie alimentate tramite gas naturale.
Quando invece si parla di impianti solari termodinamici, ci si riferisce a impianti che utilizzano il calore del Sole per produrre corrente tramite l’evaporazione di fluidi vettori che alimentano turbine collegate ad alternatori.
Sarebbero molte le cose da sapere e da approfondire per parlare di questo tipo di impianti, ma per una prima panoramica generale è importante sapere che:
-gli impianti solari termici si suddividono in tre fasce a seconda della temperatura: impianti a basse temperature (fino a 120 gradi), impianti a medie temperature (fino a 500 gradi) e impianti ad alte temperature (fino a 1000 gradi) che si utilizzano per lo più in ambito industriale;
-il componente centrale di ogni impianto solare è il pannello solare termico, che è il collettore, che attraversato da un fluido termovettore, trasporta l’energia verso l’accumulatore;
-esistono quattro tipo di impianti: a circolazione naturale, a circolazione forzata, a svuotamento, a concentrazione con inseguitore solare, ognuno dei quali si differenzia per il tipo di funzionamento e trova applicazione in circostanze precise.
Gli impianti solari termici sono di solito composti in questo modo, a prescindere dal tipo di modello che si decide di adottare:
-uno o più collettori che cedono il calore del sole al fluido. Ne esistono di diversi tipi, da quelli semplici, che sono semplici lastre rame percorse da una serpentina e pitturate di vernice nera, ai pannelli selettivi trattati con biossido di titanio;
-un serbatoio di accumulo del fluido, dove l’energia viene immagazzinata per un utilizzo successivo.
Sicuramente questo tipo di impianti sono all’avanguardia e da prendere assolutamente in considerazione in caso di una nuova casa o di una ristrutturazione, ma di certo, prima di prendere qualsiasi tipo di decisione, bisogna informarsi nel dettaglio e capire quale è la soluzione adatta al singolo caso.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>